Panicale e Dintorni capoluogo e centri miniori umbria Perugia italy
 

COME ARRIVARE

FESTE PAESANE

FIERE E MERCATI

SERVIZI

NUMERI UTILI

EVENTI CULTUR.

VARIE

METEO

 
 

 PANICALE E DINTORNI capoluogo e centri storici minori- Montali,Mongiovino,LeMura,Casalini,Colle Calzolaro,Gioveto

MONGIOVINO

Castello di Mongiovino

Scorcio del Castello  di Mongiovino

Scorcio del Castello di Mongiovino

Notizie sul Castello

Notizie sul Castello

Notizie sul Castello

 

CASTELLO DI MONGIOVINO - PANICALE (PG)

 
L'edificazione del Castello di Mongiovino fu decisa dal governo popolare di Perugia nel 1312, preoccupato della vicinanza del Castello di Montalera, la cui influenza nemica si estendeva fin sotto l'antico borgo. A popolare il castello, prima con incentivi e poi con minacce, furono chiamati gli abitanti della valle del Nestore, un fiume che per le sue bizzarrie spesso creava non pochi problemi ai residenti. La decisione si rivelò azzeccata, i nuovi residenti realizzarono opere di bonifica e di terrazzamento della collina, crearono fossi per la regimazione delle acque piovane, muri di contenimento e altri interventi necessari per la conservazione del castello. Nel corso degli anni il castello subì vari attacchi da parte dei mercenari imperiali, dai Ghibellini e dei Conti di Chiusi ma ne uscì sempre più o meno indenne. Ma nel 1643 , nel corso della guerra di Castro, le truppe Papaline comandate da Taddeo Barberini, nipote di Urbano VII^ subirono a Mongiovino una storica sconfitta coinvolgendo nel disastro il Castello e i sui abitanti. Quello che oggi rimane del Castello è stato recentemente restaurato dai proprietari che con giusto orgoglio ne vantano le virtù e la storia centenaria. Attorno al Castello si estende una tenuta di oltre 140 ettari tra boschi,campi coltivati ed uliveti,con cinque case coloniche ricostruite alla fine del settecento, due delle quali all'interno del castello stesso, che fu danneggiato nella battaglia del 1643 tra le truppe papali dei Barberini e Perugia.
Per una precisa scelta del proprietario, che vuole offrire a chi sceglierà questa località, la possibilità di vivere una vacanza diversa, le case hanno subito pochissimi cambiamenti nella ristrutturazione, così da renderle assai simili al periodo in cui sono state costruite. L'azienda è coltivata interamente con metodi di agricoltura biologica certificata e alcuni prodotti, tra cui l'olio extravergine d'oliva 'Castello di Mongiovino, vengono venduti direttamente ai clienti
 
 
 
 

 
 

 
http://panicaledintorni.altervista.org             design by  baldomax              panicalepg@yahoo.it              aggiornato il  19/06/2015
 
massimo